Tempo di lettura: 3 minuti

Vorresti comprare un Hardware Wallet come il famoso Trezor risparmiando? Benvenuto alla recensione del Ledger Nano S!

Il Ledger Nano S è disponibile sullo store ufficiale a 84 euro e su Amazon a 87 euro.

Aperta e configurazione Nano S

Cominciamo a parlare dell’estetica: il Ledger Nano S si contraddistingue per un design minimale nelle forme e moderno, grazie al case in metallo che ricorda molto una chiavetta USB dalle piccole dimensioni, si può infatti portare al collo o in un porta chiavi. Ledger ha curato l’aspetto di questo prodotto partendo dalla confezione, al cui interno troverai il cavo micro USB, un gancio porta chiavi e la corda per portare il Nano S al collo!

recensione ledger nano s
Una confezione elegante e contenuta nelle dimensioni

La configurazione di questo piccolo hardware wallet è molto semplice: basterà creare il PIN per proteggere l’accesso al wallet e copiare in un foglio di carta (non nel tuo computer) il seed che comparirà nello schermo! Per creare il codice PIN composto da 4 cifre basterà usare i due bottoni del wallet per aumentare/diminuire il numero e premendoli contemporaneamente per confermare la cifra. Il PIN servirà per confermare le transazioni, proteggendo le tue cryprovalute in caso di smarrimento del wallet; in quanto non è possibile effettuare transazioni senza di esso. Nella confezione del Ledger Nano S troverai anche un foglio in cui scrivere la passphrase di 24 parole, che ti servirà da “chiave di backup” per le tue monete.

recensione ledger nano s
All’interno della confezione troverai questo foglio, scrivi la tua passphrase!

Controllo del Ledger Nano S: la Chrome Extension

Per l’uso del Ledger Nano S è necessario installare la Chrome Extension, che ti permetterà di:

  • inviare cryptovalute
  • controllare i dettagli del tuo account
  • generare gli indirizzi su cui ricevere le tue transazioni
  • modificare le impostazioni generali (lingua, exchange rate ecc)

Gli sviluppatori Ledger hanno lavorato molto sull’interfaccia di questo hardware wallet, rendendola user friendly, veloce e piacevole da usare. Non ti fidi di una Chrome Extension? Il Ledger Nano S può essere usato da wallets terzi, come Electrum, BitGo, GreenBits, MyEtherWallet, MyCellium e Copay.

Non solo bitcoin

Spesso i media riassumono tutto il mondo delle cryptovalute con bitcoin: Ledger sa bene che i suoi utenti vogliono poter usare le loro altcoin, garantendo supporto a:

  • Ethereum/ Ethereum classic
  • Litecoin
  • Dogecoin
  • Zcash
  • Dash
  • Stratis

L’azienda inoltre sta lavorando al supporto di nuove cryptovalute come Monero, Iota e molte altre. Se volete rimanere aggiornati potete seguire il link Trello del Nano S

FAQ: Un po’ di informazioni

L’azienda

Quando effettuiamo acquisti online è sempre meglio informarsi sul venditore, anche se si tratta di una azienda! Ledger nasce in Francia nel 2015, un anno dopo l’uscita nel mercato di Trezor, wallet prodotto da SatoshiLabs. Entrambe le società seguono la filosofia Open Source, per quanto riguarda il software.

Requisiti per usare il Ledger Nano S

  • computer con una porta USB
  • Google Chrome o Chromium 50+
  • Windows (no XP), Mac (10.7+) o Linux.

Che differenze ci sono tra il Nano e il Nano S?

Il Nano S è l’ultimo hardware wallet immesso nel mercato da Ledger: ci sono quindi molte differenze nell’architettura della sicurezza, nel firmware e ovviamente nelle caratteristiche! Il Nano S è dotato di uno schermo e due pulsanti, che permettono un controllo completo del dispositivo: configurazione del PIN, del seed e la validazione delle transazioni. Non c’è bisogno di strumenti esterni come per il Nano o per l’HW.1. Il Nano S supporta inoltre multipli account (esempio Bitcoin e Ethereum) simultaneamente, inoltre dal lato sicurezza il Nano S supporta FIDO U2F, uno standard di sicurezza.

Il mio hardware wallet è nominativo? Posso rivenderlo o regalarlo a qualcuno?

Il tuo Nano S è completamente anonimo, identico ad altri migliaia di pezzi. Per resettare il tuo Nano S ti basterà digitare in modo errato il PIN, dopo questa operazione il Nano S tornerà alle impostazioni di fabbrica.

Quali sono le differenze con il cold storage?

Il cold storage (per esempio i paper wallet) sono una tecnica di storage molto sicura per le tue cryptovalute. Un Ledger Wallet fornisce lo stesso livello di sicurezza, superando però il rischio di hacking a causa di transazioni effettuate in un PC infetto.

Differenze tra Trazor e Ledger Nano S

Oltre al supporto di più altcoin Ledger riesce a competere anche grazie al prezzo del Nano S: 58€, contro i 99$ del Trezor. Il Nano S supporta più altcoin, costa meno, ha un design più accattivante e possiamo considerarlo il vincitore in questa sfida tra hardware wallet! Trezor funge anche da Password manager, tuttavia vi consigliamo il più affidabile KeepassX. Se ti interessano maggiori informazioni ti consiglio la recensione del Trezor.

Se hai domande riguardo il Ledger Nano S lascia un commento!
Compra su Ledgerwallet.com (84,18€)

Compra su Amazon.it (87,50€)

Autore

Sono uno studente Web&Cloud. Amo programmare, negli anni ho sviluppato competenze full-stack, in particolare nel mondo Javascript. Linux e la crittografia mi hanno sempre appassionato, fino a portarmi nel mondo delle cryptovalute.

4 Comments

  1. Scusa nell’articolo parli di strumenti esterni per il ledger nano io uso quel wallet ma non uso strumenti esterni non capisco a cosa ti riferisci. Approfitto per chiedere se posso continuare a fidarmi del Nano (che conserva solo bitcoin) visto l’avvento del nano s oppure mi consigli di passare al nano s?

    • Riccardo Masutti

      Ciao Roby,
      per usabilità ti consiglierei di passare al Ledger Nano S. Se invece possiedi solo BTC puoi continuare col vecchio buon Nano 😉

  2. in alternativa consigli comunque di prendere il Trezor? Al momento non posso acquistare il nano S perchè la carta di credito è bloccata, credo per via della cessione del rapporto con Wavecrest

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.