Analisi prezzo e forecast delle principali crittovalute – 14 Dicembre 2017

0

Le opinioni espresse in questo articolo sono solo quelle degli autori/contributori e non riflettono ufficialmente le opinioni di Coiners. Ogni movimento d’investimento e trading comporta rischi, dovresti condurre ricerche personali quando decidi di effettuare questo tipo di operazioni.

* I dati di mercato sono forniti dall’exchanger HitBTC.

Riassunto delle ultime giornate

I futures su Bitcoin sono ormai una realtà. Vedremo presto anche gli ETF di Ethereum? Perchè no? Un ETF Bitcoin sarà in grado di aiutare le masse e gli investitori istituzionali prenderanno dunque posizione nella nuova asset class. La valutazione  aggiuntiva e i regolamenti che accompagneranno queste nuove offerte miglioreranno anche la fiducia nelle criptovalute.

Ora, persino i leader politici avvertono che l’attuale sistema bancario potrebbe essere in via di estinzione.

Tuttavia, mentre i sopracitati sviluppi sono positivi per il futuro dei bitcoin e degli altcoin, rappresenteranno un’altra corsa sulle montagne russe verso la destinazione finale. Pertanto, riteniamo che richiedere un prestito o ipotecare la casa per investire in bitcoin non sia una buona strategia.

Mentre la traiettoria a lungo termine potrebbe salire, le cadute intermittenti saranno ripide e potrebbero causare molti scontenti alle persone che stanno scommettendo la propria casa per fare trading di criptovalute. Pertanto, fai trade in sicurezza e solo con i soldi che puoi permetterti di perdere.

Pubblicità
Coiners Facebook Messenger

Dopo il forte rally, Ripple è tornato al quarto posto in termini di capitalizzazione di mercato. A causa dei frequenti cambiamenti nel posizionamento delle prime sette criptovalute, abbiamo deciso di includerle tutte e sette nella nostra analisi a vantaggio dei nostri lettori.

BTC/USD

Negli ultimi due giorni, il range giornaliero in Bitcoin si è ridotto, come avevamo previsto nella nostra precedente analisi.

BTC-USD 14 dicembre 2017
BTC-USD 14 dicembre 2017

Dopo la lunga corsa, i traders hanno deciso di prendersi una pausa, il che è un buon segno. Se la valuta digitale si dovesse consolidare vicino ai massimi storici, è probabile che i compratori tentino nuovamente di sbloccare i $16,700.

In caso di successo, Bitcoin riprenderà il suo trend rialzista e si muoverà verso il nuovo obiettivo di $24,291,58.

D’altro canto, è probabile che un insuccesso al di sopra dei massimi incoraggi i venditori, che spingerebbero la moneta virtuale verso l’EMA di 20 giorni.

Ai livelli attuali, non troviamo alcuna configurazione attraente, quindi, non raccomandiamo alcun trade su Bitcoin in questo momento.

ETH/USD

Ethereum ha superato il nostro obiettivo di $652 e ha raggiunto un massimo di $784,77. Un forte rialzo dell’89% in sette giorni.

ETH-USD 14 dicembre 2017
ETH-USD 14 dicembre 2017

Attualmente, la valuta digitale ha formato un pattern a doji candlestick, il quale mostra stanchezza.

Prevediamo che la criptovaluta tornerà a $643,52 e $599,89, i quali sono i livelli di ritracciamento di Fibonacci del 38,2% e del 50% del precedente rally.

Il prossimo trade set si formerà una volta terminato il pullback o nel caso Ethereum ritornasse ai massimi storici nuovamente. Fino ad allora, dovremo aspettare.

BCH/USD

Nella nostra analisi precedente avevamo raccomandato una posizione lunga su Bitcoin Cash a $1500. Il nostro obiettivo di $1750 è stato superato.

BCH-USD 14 dicembre 2017
BCH-USD 14 dicembre 2017

Mentre la valuta digitale è scoppiata al di fuori della fascia più alta dell’intervallo, non è stata in grado di sostenere questi livelli. Pertanto, i traders possono ritirare il 50% di profitti ai livelli attuali e aumentare la propria stop loss sino a breakeven sulla posizione rimanente. Se Bitcoin Cash riuscisse a sostenersi al di sopra del limite superiore dell’intervallo, è probabile che raggiungano il prossimo obiettivo target di $2387.

Se i tori riuscissero a superare i $2387, è possibile anche un nuovo test dei livelli alti. I traders dovrebbero ritirare tutti i profitti se la valuta digitale dovesse riuscire a raggiungere i $2700.

Tuttavia, se i compratori non riuscissero a sostenere la corsa oltre i $1758, la valuta virtuale rimarrà vincolata all’intervallo.

XRP/USD

Ripple sta crescendo alle stelle dopo aver lasciato il lungo consolidamento dove era rimasto bloccato nei precedenti mesi. Aveva avviato un simile rally a fine aprile di quest’anno sino a metà maggio.

XRP-USD 14 dicembre 2017
XRP-USD 14 dicembre 2017

L’obiettivo del modello nell’intervallo compreso tra $0,12700 e $0,39887 era $0,67074. Dunque la valuta digitale ha già superato il suo obiettivo obiettivo minimo.

Riteniamo che Ripple dovrà ora affrontare una notevole resistenza a $0,86. Pertanto, i trader che hanno avviato posizioni nei bassi livelli dovrebbero registrare profitti parziali ai livelli attuali e tenere il resto con un’adeguata stop-loss.

Saremo in grado di disegnare livelli di supporto solo dopo che la valuta digitale avrà smesso di aumentare.

IOTA/USD

Stavamo aspettando un breakout del range per iniziare posizioni lunghe. Tuttavia, la moneta digitale ha interrotto il modello, il che è uno sviluppo ribassista.

IOTA-USD 14 dicembre 2017
IOTA-USD 14 dicembre 2017

Ora, ci aspettiamo che i venditori prendano possesso dell’opportunità e spingano la valuta digitale verso l’EMA di 20 giorni, la quale è vicina al ritracciamento del 50% di Fibonacci del precedente rally.

A meno che IOTA non si allontani dalla linea di downtrend, rimarrà sotto pressione.

Aspetteremo che la caduta si arresti prima di raccomandare nuove posizioni lunghe.

LTC/USD

Nella nostra precedente analisi, abbiamo menzionato che il livello tra $312 e $340 è probabile agisca come forte resistenza e questo è quello che è successo.

LTC-USD 14 dicembre 2017
LTC-USD 14 dicembre 2017

Litecoin ha iniziato un pullback dopo aver raggiunto un massimo di $342,237.

La correzione ha un forte supporto a $243,86 e $213,473, che sono il 38,2% e il 50% dei livelli di ritracciamento di Fibonacci del rally da $84,70 a $342,237.

Dopo un rally così forte, potremmo assistere ad un periodo di consolidamento o correzione. Pertanto, non consigliamo nessuna nuova posizione lunga ai livelli attuali.

DASH/USD

Dash è uscito dalla resistenza superiore di $815 il 12 Dicembre. Mentre ci aspettavamo un rapido rally ai livelli di $979, attualmente sta affrontando le vendite appena sopra i livelli di $900.

DASH-USD 14 dicembre 2017
DASH-USD 14 dicembre 2017

Se alcuni trader avessero acquistato posizioni lunghe sulla base delle nostre previsioni rialziste nella precedente analisi, si prega di ritirare il 50% di profitti ai livelli attuali e aumentare la stop loss sul resto della posizione a $736.

La corsa pare poco energica. Nel caso in cui non dovesse verificarsi nessuna mossa in rialzo entro un paio di giorni, è probabile che la valuta digitale tornerà a scendere sotto $815 ancora una volta. Pertanto, meglio ridurre il rischio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome